l’illusione, di Adele Libero

Le disse ch’era bella e gli credette,
le regalò il contorno delle stelle,
in una notte le rubò il destino
facendola viaggiare sulla luna.

Per una volta si sentiva donna,
la vergine più pura e delicata,
sentiva che la pelle era qual oro,
infine levigato dall’amore.

Quando spezzò il legame non sincero
e la lasciò senza donar parole,
si chiuse il Tempo senza quell’amante,
e il vivere tornò insignificante