Il Geco, di Nuccia Isgrò, recensione di Daniela Domenici

cover0474

Tre anni dopo il suo primo giallo

https://danielaedintorni.com/2016/11/17/giallo-siciliano-di-nuccia-isgro-recensione-di-daniela-domenici/

la scrittrice, e docente, milazzese Nuccia Isgrò torna a cimentarsi con questa forma narrativa ne “Il Geco” che si svolge, come il precedente, a Milazzo e il cui protagonista è sempre il capitano dei carabinieri Binocchi che si trova a dover risolvere un caso alquanto intricato che fa capo a un locale, “Il Geco” appunto, che dà il titolo al libro. Questa volta verrà aiutato, nel dipanare l’intreccio, dal suo fido aiutante Maffei che gli resterà sempre vicino con affettuosa stima e lo sosterrà in alcuni momenti a lui non favorevoli.

L’autrice riesce perfettamente a mantenere sempre vivo e agile il ritmo della narrazione inserendo anche momenti d’amore, quando il capitano viene raggiunto dalla moglie, e anche riflessioni sulle tratte di donne, in questo caso cinesi, che vengono abbagliate dalla possibilità di lavoro ma che, invece, vengono spesso purtroppo costrette alla prostituzione.

Ancora una volta traspare l’amore di Isgrò per la propria città che diventa una coprotagonista grazie a tutti gli accenni che dissemina lungo la narrazione. Complimenti all’autrice e…aspettiamo la terza avventura del capitano Binocchi.