il giorno trenta, gioco linguistico in rima baciata e alternata di Daniela Domenici

il giorno trenta

vado a Trento

poi me ne pento

perché sento

un certo

sconcerto

per un evento

accaduto

in un convento

diruto

e il giorno trenta

allora diventa

un giorno casalingo

che di pace dipingo