Aida, di Rino Gaetano che nasce oggi nel 1950

Lei sfogliava i suoi ricordiLe sue istantaneeI suoi tabùLe sue madonne, i suoi rosariE mille mariE alalà
I suoi vestiti di lino e setaLe calze a reteMarlene e CharlotE dopo giugno, il gran conflittoE poi l’EgittoE un’altra età
Marce svastiche e federaliSotto i fanaliL’oscuritàE poi il ritorno in un paese divisoPiù nero nel visoPiù rosso d’amore
Aida, come sei bella
Aida, le tue battaglieI compromessiLa povertàI salari bassi, la fame bussaIl terrore russoCristo e Stalin
Aida, la costituenteLa democraziaE chi ce l’haE poi trent’anni di safariFra antilopi e giaguariSciacalli e lapinAida, come sei bella