Ora d’aria di Fausta Spazzacampagna

Dedicata ad Emidio Paolucci e alla sua poesia “C’è ancora da fare”….. Pochi passi E cambiare direzione…. Pochi passi E cambiare direzione E tornare al punto di partenza E ricominciare…. … Pochi passi… Continua a leggere

Vota:

Primo incontro di Adele Libero

Neppure un bacio lanciammo all’autunno, la nostra prima sera d’ottobre, profumata di speranze. … Spigolosa io, timido tu, eppure tra sorrisi e parole, inaspettatamente, nacque l’amore. … Stretti nel ballo, in quel dancing… Continua a leggere

Vota:

Le cose passano di Tiziana Mignosa

I respiri si bloccano o fluiscono come incerto è il tragitto del vento e il tocco percepito dalla pelle che ne fa velluto o graffio sull’attesa … E’ andata via la magia è… Continua a leggere

Vota:

La pigrizia del cuore di Diritti Umani

Anni trascorsi lasciandosi  vivere, seguendo principi insegnati ed appresi, solo riposti in una scatola di latta, la mia mente…e seguiti senza porsi domande, la vita era tutta lì, una serie di concetti di… Continua a leggere

Vota:

Verso te di Adele Libero

Piano, fiammella accesa. verso te  incedo pensosa, ritrovo il tuo andare, il viale, velato come mare di nebbia, silenziosa. … Bianca nuvola, favola,  occupa la mente, ferma  i pensieri, veri i ricordi, margherite… Continua a leggere

Vota:

“No sé si” al teatro di Rifredi a Firenze per il Florence Queer festival

Il Florence Queer Festival è giunto quest’anno alla sua decima edizione con un  programma sempre più variegato e attraente. Nell’ambito della sezione “teatro”, che viene ospitata al Teatro di Rifredi, abbiamo assistito allo… Continua a leggere

Vota:

Le dita di Dio di Beatrice Bausi Busi

foto di Daniela Domenici Le dita di Dio si sono impiastricciate di rosa, albicocca, cipria, salmone …. … Per pulirle da qualche parte le ha strofinate a sera sull’azzurro cielo di maggio …… Continua a leggere

Vota:

167 ore di Diritti Umani

Vuota come una clessidra senza sabbia Sospesa come un aquilone strappato ..che sa che cadrà da un attimo all’altro e  comunque respira a totale dispetto della morte…o della non-vita Evanescente come un pensiero… Continua a leggere

Vota:

Filastrocca della nonna sul sabato in lingua siciliana di Giusy Monti, mia madre

‘U sabato allegra ‘u cori beato cu avi bedda ‘a mugghieri a cu ‘llavi brutta ci scunchi ‘u cori e nun viri l’ura ca veni ‘u luni pi gghirisìnni a ttravagghiari.

Vota:

  • categorie – argomenti

  • articoli recenti

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo sito e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

    Unisciti ad altri 937 follower

  • Follow daniela e dintorni on WordPress.com
  • flag counter

    Free counters!

  • le/i mie/i followers

  • classifica articoli