“Parola di donna, corpo di donna” di Valentina Colombo , recensione di Daniela Domenici

Il sottotitolo è “Antologia di scrittrici arabe contemporanee” e la domanda sorge spontanea: ma esistono così tante scrittrici arabe contemporanee da creare un’antologia? Valentina Colombo, docente di lingua e letteratura araba all’università della… Continua a leggere

Vota:

Dopo 26 anni in carcere da innocente vince la sua prima gara di boxe

La sua storia intensa si legge come la sceneggiatura di un film di Hollywood ma per Dewey Bozella è stato un incubo di vita reale. Ha passato 26 anni nella purtroppo celebre prigione… Continua a leggere

Vota:

“La porta delle lacrime” di Abraham Verghese, recensione di Daniela Domenici

La porta delle lacrime è “quell’angusto braccio di mare che separa lo Yemen e il resto dell’Arabia dall’Africa…una sottile crepa che si allarga fino a diventare mar Rosso per allungarsi poi a nord… Continua a leggere

Vota:

“Il marciapiede” di Adele Libero

umorismo, filastrocca, marciapiede, adele libero, caduta, frattura, naso, disatten Il marciapiede, si sa, è un bell’oggetto, calpestato ogni dì da tanta gente, specie da donne con prosperoso petto, speranzose di affascinare un bel… Continua a leggere

Vota:

“Occhi negli occhi” di Roberto Perrone, recensione di Daniela Domenici

Ammetto la mia ignoranza: fino a oggi non avevo mai sentito parlare di Roberto Perrone nonostante il suo palmares denso di pubblicazioni sia a livello di libri (ne ha già pubblicati quattro prima… Continua a leggere

Vota:

Accadde…oggi: un anno fa chiudevo il mio sito…

L’anno scorso oggi chiudevo il mio sito scegliendo quella data simbolica del 10.10.10 http://nutrimente2.wordpress.com/ è anche il mio onomastico 🙂 auguro a tutti gli amici e le amiche che portano il nome Daniele… Continua a leggere

Vota:

“L’allieva” di Alessia Gazzola, recensione di Daniela Domenici

Di questo libro mi hanno subito colpito quattro elementi “periferici”, diciamo: innanzitutto la giovane età dell’autrice, solo ventotto anni; secondariamente la fama della casa editrice, la Longanesi, non un editore di nicchia per… Continua a leggere

Vota:

“Dillo alla luna” di Hazem Saghieh, recensione di Daniela Domenici

Dall’Algeria ci arriva un libro affascinante, commovente, doloroso che mentre da un lato ci descrive una società, quella algerina contemporanea, che pochi di noi credo conoscano nei dettagli dall’altra ci narra la storia… Continua a leggere

Vota:

“Le possibilità della notte” di Marco Venturino, recensione di Daniela Domenici

Dopo il passaparola della sua opera prima “Cosa sognano i pesci rossi” che ne ha  decretato il successo editoriale, che ho amato profondamente (e come me molti  altri lettori) e che ho recensito… Continua a leggere

Vota: