Elizabeth Fry, prima donna sulle banconote inglesi, da me tradotto e rielaborato

 fry

Elizabeth Fry nacque a Earlham nel Norfolk nel 1780, terza figlia di un banchiere di Norwich e membro di un’antica famiglia quacchera. All’età di 20 anni si sposò ed ebbe molti figli; suo marito era il nipote del fondatore della compagna di cioccolata e pasticceria nota come “J.S.Fry”,

alcune delle sue prime opere di filantropia erano iniziate prima del suo matrimonio quando, impressionata dal Vangelo, aveva iniziato a visitare i poveri a Earlham aiutando i malati e formando una classe per l’istruzione dei bambini. A 15 anni aveva iniziato a visitare il carcere minorile a Norwich e continuò a sviluppare un interesse pratico per le condizioni delle donne detenute nella prigione di Newgate. Nel 1817 era un membro chiave di un’associazione focalizzata sul miglioramento delle condizioni delle detenute e dei loro bambini.

Il suo successo attrasse l’attenzione di tutta la società inclusa la nobiltà. A quel tempo molti detenuti venivano trasportati nel New South Wales in Australia senza alcuna attenzione alla cura appropriata durante il viaggio o a un impeigo all’arrivo là. Elizabeth Fry fece grandi sforzi per indurre il governo a correggere questi argomenti e assicurare che i detenuti fossero curati in modo appropriato durante il viaggio e che fossero disponibili, al loro arrivo, un alloggio e un lavoro adatti.

Fry s’interessò attivamente ad altre prigioni oltre a Newgate, combinando talvolta il suo lavoro come ministra della Società degli Amici con quello nelle carceri. Viaggiò in modo estensivo controllando le condizioni delle prigioni, argomentando con le autorità locali, dando suggerimenti e formando associazioni per sostenere il miglioramento pratico delle riforme. La sua influenza si diffuse ed ebbe un’eco in Russia, in Francia e in Prussia.

Sebbene la riforma delle carceri fosse il suo lavoro principale era profondamente interessata nell’aiuto per il miglioramento di altri aspetti della sofferenza umana. I senzatetto di Londra ricevettero la sua attenzione quando riuscì a far creare un rifugio notturno dopo aver visto il corpo di un giovane ragazzo che era morto di freddo nell’inverno 1819/1820. Lo schema prosperò quando una commissione guidata da lei prestò il proprio sostegno cercare di trovare un lavoro a coloro che non ce l’avevano. Quest’opera si estese fuori dai confini di Londra fino a Brighton, per esempio.

Nel 1828 Fry soffrì per un rovescio economico quando suo marito andò in bancarotta. Sebbene ancora in grado di portare avanti il suo lavoro come ministra fu costretta a limitarlo per le nuove necessità. Morì a Ramsgate nel 1845.

http://www.bankofengland.co.uk/banknotes/Pages/current/fry.aspx