Zemaite, prima donna sulle banconote lituane, da me tradotto e rielaborato

 lituania

Zemaite, nome d’arte di Julija Beniuseviciute-Zymantiene, nata nel 1845 e morta nel 1921, scrittrice, proveniva da una famiglia di piccola nobiltà polacca decaduta e impoverita che esaltava grandemente il proprio status di “upper class” e scoraggiava l’uso del lituano che lei imparò nell’infanzia grazie ai contatti con la servitù.

Zemaite sostenne fortemente la rivolta del 1863 e pochi anni dopo sposò un partecipante a essa, Laurynas Žymantas.

Nei seguenti venti anni lavorò nella loro fattoria allevando i loro figli e combattendo la povertà. Nel 1883 la famiglia si spostò in un villaggio vicino a Užventis. Là lei iniziò a leggere periodici lituani e venne incoraggiata a scrivere.

La sua prima opera “Rudens vakaras” (sera d’autunno) fu pubblicata in un calendario nel 1895. Nei successivi dieci anni divenne una scrittrice di vita contadina prolifica e ben conosciuta. Žemaitė scrisse sui contadini in una vena cupamente realistica e in un vernacolo che somigliava molto alla lingua parlata da loro.

Nel 1912 andò a Vilnius dove lavorò come amministratrice e nello staff editoriale di molte pubblicazioni.

Durante la prima guerra mondiale prima emigrò in Russia e poi negli Stati Uniti dove suo figlio Antanas viveva da molti anni. Là tenne conferenze in varie organizzazioni lituano-americane, raccolse fondi per le vittime della guerra e scrisse articoli per la stampa locale.

Nel 1921 tornò in Lituania e morì lo stesso anno.

http://spinnet.eu/wiki-banknotes/index.php/Beniuseviciute-Zymantiene,_Julija_(ps._Zemaite)