Janna Sailor e la sua Allegra, un’orchestra di sole donne, di Robert Rowat, da me tradotto e rielaborato

 

“All’inizio non avevo alcuna intenzione di creare un’orchestra a questo punto della mia carriera ma il fato sembrava avere altre idee” dice Janna Sailor, direttrice e fondatrice dell’Allegra Chamber Orchestra (ACO), la prima orchestra tutta al femminile di Vancouver che ha dato il suo primo concerto lo scorso giugno con una raccolta fondi per Music Heals, un’organizzazione che sostiene i programmi di musicoterapia nel Canada britannico.

“Originariamente avevo programmato un piccolo “benefit” con alcuni dei miei più cari amici; avevamo intenzione di suonare qualche brano di Piazzolla, un po’ di cioccolata e di vino e raccogliere fondi per una grande causa” Sailor ha spiegato via email “comunque, la risposta da tutte le strumentiste che hanno voluto prendervi parte è stata così positiva che ho pensato perché non Beethoven invece? Nel giro di un giorno da quando ho chiesto più strumentiste avevo un’orchestra di donne che volevano donare il loro tempo e il loro talento per il concerto inaugurale e Allegra è nata”.

Sailor, che un master’s degree in violino dell’università della British Columbia, ha affinato la sua arte con la Vancouver Opera Orchestra, l’Orchestre de la Francophonie e la National Academy Orchestra of Canada.

Sailor dirige la National Academy Orchestra of Canada dal 18 giugno 2015 al Burlington Performing Arts Centre.

“La creazione di quest’orchestra non ha avuto il significato di escludere gli uomini ma di unire le donne per riconoscere e affrontare insieme le sfide uniche per il nostro genere nel nostro campo”

Purtroppo non tutti concordano.

“Ci sono state fazioni che trovano offensiva l’esistenza di un’orchestra tutta al femminile e ci sono commenti e messaggi stimolanti che troviamo quotidianamente. Sfortunatamente l’esistenza di un’orchestra di tutte donne sembra essere considerata come un affronto discriminatorio verso gli uomini piuttosto che donne unite per creare musica cambiamenti sociali” dice Sailor con dispiacere “Forse questa resistenza iniziale era da aspettarsi poiché la ACO è una delle poche orchestre tutte al femminile nel mondo e siamo in un territorio relativamente inesplorato sia nel nostro mandato personale che sociale”.

Questo mandato sociale è articolate nel motto della ACO “emancipare le donne attraverso la musica”. Sailor spiega “da un punto di vista musicale la nostra vision è…migliorare le opportunità di performance musicale, di conduzione d’orchestra e di composizione per musiciste di talento in generale, più in particolare per le female First Nations, per le minoranze, per il gender spectrum e per le musiciste disabili e di incoraggiare una maggiore partecipazione di donne giovani ed emergenti in performance orchestrali da camera attraverso i tutoraggi”.

Quest’orientamento spiega la partnership con Music Heals. Il suo concerto inaugurale a giugno ha raccolto abbastanza denaro per stabilire un programma al WISH Drop-in Centre, un programma per le donne sulla strada nel Downtown Eastside di Vancouver. Ogni concerto o evento che l’ACO presenta ha un mandato di azione sociale.

http://www.cbcmusic.ca/posts/12744/janna-sailor-allegra-chamber-orchestra

 

 

Annunci