Volevo amarti di Adele Libero

Volevo amarti in primavera,

col sole e con le viole,

con le nuove storie,

con i cieli di festa,

sul campo dell’amore.

Volevo amarti d’estate,

all’ombra dei pini,

col rumore dell’onde,

con gli occhi di sale,

e il vento d’amore.

Volevo amarti d’autunno,

tra i viali appassiti,

le foglie arrossate,

le panchine bagnate,

bagnate d’amore.

Volevo amarti d’inverno,

col ceppo infuocato,

nel rosso tramonto,

di un cielo scolpito,

scolpito d’amore.

Ma,  se m’ami per sempre

non conterò le stagioni,

mi prenderò la rivincita

sul Tempo passato,

vuoto senza di te, amore.