Carolina Lucrezia, William e le stelle, di Antonella Sacco, recensione di Daniela Domenici

Dopo le formidabili matematiche in “Lidia, che detesta la matematica”

https://danielaedintorni.com/2019/10/14/lidia-che-detesta-la-matematica-di-antonella-sacco-recensione-di-daniela-domenici/

 

la scrittrice fiorentina Antonella Sacco ci regala un’altra deliziosa opera dedicata a una scienziata del passato, l’astronoma britannica di origine tedesca Carolina Lucrezia Herschel.

È un breve libro molto ben illustrato da Serena Busiello e concepito per ragazze e ragazzi delle elementari nel quale l’autrice ci racconta, con sorridente leggerezza da fiaba, la vita di questa straordinaria astronoma, nata nel 18° secolo, e di suo fratello William. Erano entrambi musicisti prima di diventare scienziati e la loro collaborazione ha dato straordinari frutti; Carolina Lucrezia scoprirà alcune comete, riordinerà e catalogherà tutte le numerose scoperte fatte da lei e dal fratello e il re d’Inghilterra Giorgio III sarà addirittura loro mecenate e chiederà di costruire un telescopio molto potente.

Ancora una donna che ha avuto il coraggio di seguire il proprio sogno, nonostante gli innumerevoli ostacoli, grazie al sostegno di suo fratello William che ha creduto in lei e nelle sue capacità.

 

Annunci