Annunci

“Occhi negli occhi” di Roberto Perrone, recensione di Daniela Domenici

Ammetto la mia ignoranza: fino a oggi non avevo mai sentito parlare di Roberto Perrone nonostante il suo palmares denso di pubblicazioni sia a livello di libri (ne ha già pubblicati quattro prima… Continua a leggere

Vota:

Accadde…oggi: un anno fa chiudevo il mio sito…

L’anno scorso oggi chiudevo il mio sito scegliendo quella data simbolica del 10.10.10 http://nutrimente2.wordpress.com/ è anche il mio onomastico 🙂 auguro a tutti gli amici e le amiche che portano il nome Daniele… Continua a leggere

Vota:

“L’allieva” di Alessia Gazzola, recensione di Daniela Domenici

Di questo libro mi hanno subito colpito quattro elementi “periferici”, diciamo: innanzitutto la giovane età dell’autrice, solo ventotto anni; secondariamente la fama della casa editrice, la Longanesi, non un editore di nicchia per… Continua a leggere

Vota:

9.10.11 – IX.X.XI – 9 ottobre 2011

Vi sarete accorti sicuramente di un fatto alquanto evidente: la data di oggi è un po’ particolare e su di essa voglio giocare. E’ una sequenza di tre numeri seguenti e crescenti di… Continua a leggere

Vota:

“Dillo alla luna” di Hazem Saghieh, recensione di Daniela Domenici

Dall’Algeria ci arriva un libro affascinante, commovente, doloroso che mentre da un lato ci descrive una società, quella algerina contemporanea, che pochi di noi credo conoscano nei dettagli dall’altra ci narra la storia… Continua a leggere

Vota:

“Le possibilità della notte” di Marco Venturino, recensione di Daniela Domenici

Dopo il passaparola della sua opera prima “Cosa sognano i pesci rossi” che ne ha  decretato il successo editoriale, che ho amato profondamente (e come me molti  altri lettori) e che ho recensito… Continua a leggere

Vota:

Una grande Anna Màlvica in “La casa di Bernarda Alba” di Lorca al Mercadante di Napoli

Il resto di tutto

Ho parlato alla mia terapista recentemente sul “resto della transizione”. Non intendevo L’Operazione Chirurgica, sebbene sia qualcosa che è ancora nella mia mente. Intendevo muovermi dalla transizione attiva – cambiare il mio nome,… Continua a leggere

Vota:

“Magari disturbiamo” di Matteo Colombo – Inediti d’autore, recensione di Daniela Domenici

Un altro piccolo gioiello, dopo quello di Franco Di Mare, di sole 57 pagine che il Corriere della Sera regala ai suoi lettori: “Magari disturbiamo” di Matteo Colombo, un giovane giornalista vincitore del… Continua a leggere

Vota: