La fabbrica di Adele Libero

Svettava alta quella ciminiera nella città adagiata sul mare, a volte fuoriusciva fumo nero, preavviso di morte e di dolore. … Ma la vita scorreva lentamente qualcuno su giocava al Direttore, i bambini… Continua a leggere

Vota:

Preghiera in gennaio, dedicata da Fabrizio De Andrè a Luigi Tenco

Lascia che sia fiorito, Signore, il suo sentiero quando a te la sua anima e al mondo la sua pelle dovrà riconsegnare, quando verrà al tuo cielo, là dove in pieno giorno risplendono… Continua a leggere

Vota:

Il Mondo di Adele Libero

Le delusioni della vita, stanche, carezzano le rughe del mio viso, i Se e i Ma ritornano alla mente quando di  sera si distende il mondo. … A volte si stupiscono le stelle… Continua a leggere

Vota:

Fiori recisi di Adele Libero

(poesia contro la pratica aberrante della mutilazione genitale femminile) Con tocco netto, per non fargli male, tu tagli il più bel fiore del giardino, lui china il capo a salutare il sole, domani… Continua a leggere

Vota:

Report di Egon Botteghi sull’ incontro-dibattito “Femmina, maschio e non solo” con la sociologa Michela Balocchi e l’attivista intersex Alessandro Comeni

Sabato 27 ottobre c.a. si è tenuto a Genova, il primo dei quattro incontri previsti per il Trans November,  evento organizzato dall’associazione Genovagaya, in collaborazione con  altre realtà LGBTQI, che culminerà il 20… Continua a leggere

Vota:

Spine di Adele Libero

Ad una ad una staccherò le spine, di questo dolce addio innamorato, il sangue se ne andrà per le sue vie e il cuore chiuderà tutti i suoi fili. … Estirperò ogni residuo… Continua a leggere

Vota:

Meduse di Lady P

Brividi intensi a scuotermi le viscere stasera li tocco come stringere meduse morbidamente urticanti e minacciosi … soffici al tatto viscidi di luna e di colori accesi pungenti quanto basta per temere e… Continua a leggere

Vota:

Domenica di Adele Libero

Possa questa musica, donarti un’emozione portarti  una canzone in questa domenica. … Possa rappresentare il fondo dell’anima, la lacrima non scritta, il battito pianissimo, … del cuore leggerissimo, che valica i confini di… Continua a leggere

Vota:

Il rossetto di Lady P

lo prendo quasi distratta un’abitudine astratta di vanità malcelata di cui non cerco scusanti né falsi alibi … e poi mi fermo d’incanto insieme allo specchio miraggio insulso ma vero ad ascoltare l’intrigo… Continua a leggere

Vota:

  • categorie – argomenti

  • articoli recenti

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo sito e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

    Unisciti ad altri 934 follower

  • Follow daniela e dintorni on WordPress.com
  • flag counter

    Free counters!

  • le/i mie/i followers

  • classifica articoli