Archivio tag: mare

“Frammenti di emozione” di Adele Libero

Stanotte, al balcone, non luna, non stelle, mare agitato, onde increspate, arrabbiate, spumano infine sulla nera scogliera, polverizzandosi. Sulle creste bianche ballano i miei ricordi: il sorriso di mia madre, la carezza di… Continua a leggere

Vota:

“Il gabbiano” di Adele Libero

Il mio cuore è un gabbiano rapido, corre e si posa, rincorre l’onda, la spuma, su scoglio aguzzo riposa. Sente il profumo marino afferra il sogno d’estate, esitante segue un battello colmo di… Continua a leggere

Vota:

“Il colore delle parole” di Adele Libero

Ma che colore hanno, le  parole? Quello dei prati verdi, o dell’azzurro mare. Ma dove prendon forza le  parole? Da rocciatori alpini, tornati da montagne, aspre di fiori. Ma hanno forse mani, le … Continua a leggere

Vota:

“Il cuore degli alberi” di Adele Libero

Ho parlato al cuore degli alberi, che, verde, racconta la sua storia, d’amori  antichi, di cara  memoria, di passate stagioni, di bel clima. Ho visto fiumi rossi, inquinati, respirare a fatica, tra la… Continua a leggere

Vota:

“Una storia così” di Lady P

Mi tuffai in questo mare ad occhi chiusi tappandomi il naso come i bimbi Era scuro e melmoso, cavalloni alti da paura, frastuono di voci a dissuadermi Giù con la testa a trattenere… Continua a leggere

Vota:

“La leggenda di Pizzomunno”, fiabesco omaggio di Adele Libero alla Puglia

Si cercava il simbolo più puro, d’eternità d’amore, senza macchia. L’Italia fu girata in lungo e in largo, fino a Puglia assolata, al bel Gargano. E a Vieste brillò,  bianco gigante, monolite adagiato… Continua a leggere

Vota:

“La pace” di Adele Libero

Non ho visto la pace, nelle vie, nelle case, nei cuori, nella luna, nel mare felice. Ho visto città sventrate, auto bruciate, parole feroci, invece. L’odio di troppi, alimento potente, energizzante, l’odio di… Continua a leggere

Vota:

“Napoli occupata”, un’altra splendida dichiarazione d’amore di Adele Libero per la sua città

Stammatina ‘o mare è troppo azzurro, ‘nu colore violento ca’ t’abbaglia, rinto ‘o core te vene ‘nu sussurro, è l’ammore ca’ oggi t’arrepiglia. Rinto ‘o vico mo’ se stanno scetanno: nu gatto se… Continua a leggere

Vota:

“Napolitudine (nostalgia di Napoli)” di Adele Libero

E pure si tiene sulo ‘na luggettella , piccerella, arò nun vire ‘o mare, e pure si a matina ti aizà ampresso, pe’ sturia’ comm’e ‘a fa pe’ campare, pe’ arrivà a sera… Continua a leggere

Vota:

  • categorie – argomenti

  • articoli recenti

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo sito e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

    Unisciti ad altri 963 follower

  • Follow daniela e dintorni on WordPress.com
  • flag counter

    Free counters!

  • le/i mie/i followers

  • classifica articoli