Guerra in Siria di Adele Libero

siriaguerra

Acre l’odore, tra  le tremanti case,

odor di fumo, di bombe, di paura,

di morti che odorano di morte, giù,

in strada,  a marcir, come le sorti

d’un popolo intero. E’ guerra, è guerra.

Anche a Natale non si rispetta l’uomo,

si tirano  le bombe come carta,

nessuno frena questa continua strage,

nascosto dietro al tacchino ripieno!

Ma guai a voi, potenti della terra,

che potreste por fine a tutto questo,

un giorno sarete condannati,

la Storia vi coprirà di sdegno!

Sarete per le stragi ricordati,

per i bambini che muoiono per nulla,

per l’ignavia che avete dentro agli occhi,

per esser sordi, indifferenti e sciocchi!