Tre miei libri, due grandi emozioni, di Daniela Domenici

 

Ieri nello stesso giorno in due luoghi diversi ho vissuto due grandi emozioni.

Era da tempo che desideravo che il mio primo libro “Fabiola storia di una trans” arrivasse nella sezione trans del carcere di Firenze, avevo chiesto di poter fare una presentazione ma non mi è mai arrivata alcuna risposta e quindi ieri ho deciso di fare a modo mio: ho dato una copia del mio libro a una delle alunne trans nell’intervallo tra le lezioni e le ho chiesto di leggerlo, di passarlo alle altre e poi di farmi sapere i loro commenti. Lei è stata onorata e felice per questo mio gesto e mi ha promesso che lo farà. Prima grande emozione per me.

La seconda, immensa, è arrivata in serata: una mia allieva del serale (che nei giorni scorsi ha già comprato alcune mie opere) mi ha detto che all’ospedale pediatrico Meyer hanno chiesto una copia del mio libro di fiabe “Le fiabe di nonna Daniela” e uno delle mie filastrocche “Le rime divertenti che nutrono le menti”; gliele regalerò per portarle là insieme a un pezzettino del mio cuore. Seconda grande emozione per me.

P.S il mio secondo libro “Voci dal carcere” è da qualche giorno nella biblioteca del carcere a cui l’ho donato, vederlo catalogato e sistemato sullo scaffale è stata un’altra grande emozione.

 

Annunci